La ristrutturazione del rifugio non è più solo un sogno resta con noi e aiutaci!

Mondo Gatto è fuori pericolo chiusura ed è iniziata la ristrutturazione in Rifugio. 

Dopo due anni di incontri e confronti, il Comune, che è proprietario dell’area, ha rinnovato il sostegno alla nostra Associazione, ma questo comporta da parte di tutti noi un impegno importante: la riqualificazione della struttura. L’area è infatti soggetta al vincolo paesaggistico del naviglio Grande e Pavese. 

È questo il compromesso: senza riorganizzazione e riqualifica dell’area il nuovo contratto di affitto con il Comune di Milano non sarebbe stato sottoscritto. Ci stiamo dunque impegnando affinché questo avvenga. Aiutaci a realizzarlo!

Sì, vogliamo proprio farcela ed “utilizzare questa occasione” per dare ai mici un nuovo “Rifugio”, più confortevole e più strutturato. Non da un’altra parte, ma sempre qui, in Via Schievano. Dove siamo ora. Il rischio trasloco è scongiurato, ma allo stesso tempo l’impegno richiesto è veramente grande e da soli non possiamo farcela. 

Per ri-qualificare Mondo Gatto…

…per renderlo più funzionale e adatto alle tante esigenze degli ospiti a quattro zampe e di chi se ne prende cura. I nostri mici avranno un posto più confortevole in cui vivere, come gli operatori e i volontari, le famiglie e le persone che vengono a trovare i nostri ospiti. Abbiamo pensato proprio a tutto per farli stare meglio: i container, infatti, verranno sostituiti con dei nuovi prefabbricati disposti in modo più omogeneo in una struttura centrale che ricorda un po’ una “corte lombarda”. Quasi tutti i nuovi container avranno un loro recinto all’aperto e una copertura che proteggerà dal sole in estate e dalle intemperie in inverno. Anche i due edifici in muratura verranno riqualificati in modo sostanziale: pensiamo, ad esempio, al totale rifacimento delle coperture, alla nuova zona infermeria con sala chirurgica ad uso interno e metteremo a norma il bagno, in modo che sia agibile anche per accogliere persone con disabilità.

Il progetto passo per passo

FASE 1 (Questa fase si è conclusa!) i mici dei reparti interessati alla ristrutturazione delle prime due strutture (per chi conosce il rifugio recintone, anziani e timidi – nel progetto identificati con sigle f e b e) sono stati spostati in altre aree o messi temporanemente in pensione! e si è partiti con la rimozione delle recinzioni e il rifacimento dei tetti ora in lamiera rossa coibentata.

FASE 2 (Questa fase è in corso!) Ora iniziamo con la ricostruzione (anziani e timidi). Si parte con l’inserimento dei container “anziani“, “degenza infermeria” e “reparto stabulazione“, la realizzazione delle relative coperture e recinzioni.

FASE 3 (Questa fase è in corso!) Inizia con il rifacimento degli impianti elettrici e termo-sanitari, il rifacimento dei servizi igienici con adeguamento per persone diversamente abili e la realizzazione di una nuova infermeria con sala chirurgica ad uso interno!

FASE 4 (Da realizzare) Sarà dedicata al recinto ex-comune! con rimozione del vecchio container e delle reti di protezione per poi inserirne uno nuovo con la relativa copertura e recinzione.

FASE 5 (Da realizzare) Sarà dedicata ai recinti fiv, felv ed all’area cani! Anche qui è prevista la rimozione dei vecchi container, delle reti di protezione per poi reinserirne di nuovi con le relative coperture e recinzioni.

FASE 6 (Da realizzare) Ed infine ci occuperemo della parte centrale del rifugio, dove verrano rimossi i 10 container che ospitano moltissimi mici, verranno sistemati i pavimenti.

Per fare tutto questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti!