Stellina

Stellina se n’è andata soltanto poche ore fa. Ma a noi sembra già una vita.
L’abbiamo conosciuta a Mondogatto poco più di due anni fa. Con il suo occhietto malato, il suo corpicino magro e le zampette tutte storte non era certo il gatto più bello del suo recinto. E di certo non era la prima ad essere guardata da chi cercava un gattino da adottare. Forse per questo lei ha scelto noi. E noi, mia moglie prima di me, siamo riusciti a vedere che quello strano esserino un po’ rachitico poteva essere l’incontro più bello della nostra vita.
Eravamo andati, come ogni sabato, a fare il nostro servizio di volontariato. Quando siamo entrati nel recinto lei era lì, proprio davanti al cancello. Ci ha guardati con il musetto alzato. Ha aperto la sua bocchina senza emettere alcun suono, perché era quello il suo modo più tenero di miagolare. Poi si è arrampicata sulle gambe di Chiara, le è andata in braccio e da lì non è scesa più. Raccontare qualcosa di lei è praticamente impossibile. Possiamo dire soltanto che chiunque, anche chi non ha mai amato i gatti, l’ha sempre trovata incredibile. Straordinaria. Noi possiamo soltanto dire che è entrata nella nostra vita in un momento in cui tutto era difficile e ingarbugliato. E ci ha accompagnati, come per mano, mentre risolvevamo in nostri problemi e li trasformavamo in qualcosa di positivo. Perché lei era così: capace di vivere come se la vita fosse fatta soltanto di cose belle. Oggi, proprio dopo che l’ultimo nodo che ci rimaneva da sciogliere era stato cancellato, lei è volata via. Come un angelo che ha finito di svolgere il suo compito. A noi resta l’infinita gratitudine per averci scelti, un dolore impossibile da raccontare e tanti momenti che, come avrebbe fatto lei, preferiamo ricordare con un sorriso. Oltre alla consapevolezza di avere vissuto per due anni in compagnia di un autentico miracolo.

Grazie Stellina.
Tornaci a trovare appena puoi.

La mamma e il papà

Salva

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*