Pulcinella

“Eri un micio davvero singolare, vivace , monello, qualcuno forse ti pensava aggressivo, ma tu eri solo un piccolo micio che era cresciuto senza la sua mamma e facevi fatica a comprendere le “regole” spiegate dagli umani.
Col tempo, l’amore e la pazienza sei diventato un dolcissimo amico senza perdere la tua allegra vivacità, la tua singolarità, incomprensibile che una malattia ti abbia portato via così all’improvviso, ci hai lasciato con un dolore tremendo ma nulla in confronto alla gioia e all’affetto che ci ha regalato.
Oggi con una lacrima e un sorriso, ricordo le tue improvvisate, i tuoi salti, anche i tuoi morsi, la tua voglia costante di giocare , di fare la lotta, di stare con noi, in ogni istante , in ogni momento della giornata, non eri certo un gatto da divano, incredibile come ci parlavi, incredibile come riuscivi a farti capire col tuo sguardo, i tuoi gesti.
L’ emozione delle prime fuse dopo tanti anni, insolito micio che riportava indietro il suo “topino”, ore e ore a giocare con te e mai ti stancavi, mai cedevi a un pisolino se non quando tutta la casa era addormentata.
Oggi siamo tornate, lì dove ti avevamo adottato, una morsa al cuore rivedere lo stesso container, dove tu 8 anni fa ci hai conquistato coi tuoi occhi, oggi vedendo tanti piccoli e grandi mici il cuore si prepara ad accogliere un nuovo compagno di vita.

Salva

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*