Ciao Winston

Ciao Winston, gattone con tre zampette sole, ma caparbio e tenace. Non vivevi la tua disabilità – pensata e concepita peraltro solo da noi umani! – come sminuente. Ti facevi rispettare e non permettevi che ti mettessero in un angolo! Ma eri dolce… coccolo… Le crocchine dalla mia mano ancora non le prendevi, ma le carezze e i grattini quelli si… Si vede che ormai un po’ mi conoscevi, un po’ ti fidavi! Purtoppo hai una mamma a distanza tonta, non sa usare FB, e questo mio ricordo pieno d’affetto lo devo fare qui; quanta visibilità in più avresti avuto con FB invece!!! Qualcuno avrebbe pensato “…ah si… me lo ricordo…” e avrebbe avuto un pensiero per te! Ma ti prometto, caro mio gattone con il nasino tutto nero, che un giorno imparerò, e allora ti ricorderò di nuovo a una platea più vasta! Sei il primo gatto che “perdo”, se fossi stata più coraggiosa, più ribelle… chissà! Sei sempre con me, in una bella fotografia dentro una cornice. Ti ho voluto bene Winston, e te ne vorrò sempre! Laura Mamma a distanza di Winston
Contenuti correlati

2 commenti

  1. Anche io ero una mamma a distanza di WInston, non ho mai potuto avvicinarlo e mi dispiace che se ne sia andato senza averlo potuto rivedere ancora una volta. Sul ponte dell’arcobaleno incontrerà tanti amici e finalmente sarà felice, certo che tutti l’abbiamo amato

    1. e si, lo abbiamo amato e rispettato i suoi tempi e spazi, grazie Luisa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*