Bubi

Ciao Bubi, colgo l’occasione di dedicarti questo ricordo. Sei rimasta con noi un anno esatto: ti abbiamo portata a casa dal gattile, dove eravamo approdati cercando una gattina decisamente più giovane di te. All’epoca ti chiamavi Remina e con tuo fratello, Remino, eri stata abbandonata, all’età di 9 anni. Questa tua triste storia ci aveva colpito e tu ti sei fatta strada nel nostro cuore….All’inizio eri spaventata, poi ti sei rivelata risoluta e tenera allo stesso tempo….sempre con quello sguardo severo, ci salutavi al risveglio e ci venivi incontro appena aprivamo la porta. Poi il tuo cuoricino malato ha spinto dei microtrombi nella parte posteriore del tuo corpo….Due giorni in clinica, con l’ossigeno e le flebo di morfina…eppure facevi le fusa quando venivamo a trovarti. Abbiamo voluto che ti addormentassi un’ultima volta a casa, dopo averti spazzolata e con una leccatina alla tua amatissima “PannaSpray”. Ora riposi sotto al pino in montagna, avvolta nella tua copertina e con il topino preferito. Pimpa, con il quale non hai mai fatto amicizia fino in fondo, ti ha cercata a lungo e spesso si stende vicino a te in giardino. Sono arrivate due micine al tuo posto, una un po’ sfortunata, con un occhietto chiuso…..eppure ancora adesso, a volte, mi aspetto di vederti nel tuo cestino, che nessuno osa occupare. Ciao, piccolo, dolce angelo. Simona Astrid Angelo e Pimpa

Salva

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*