ADOZIONI DEL CUORE

Ad aprile 2018 abbiamo adottato Mia: una micia proveniente dalla Giordania, Fiv+, ipovedente, non giovane, con un trascorso da randagia doc e operata qui in Italia di tumore alla mammella. La sua storia è stata anche pubblicata sul nr 41 del giornalino di mondogatto. A distanza di quasi 2 anni sono felice di constatare di aver fatto la scelta giusta: Mia ha superato di gran lunga le aspettative di vita che erano state ipotizzate per lei ed io ho imparato ad andare oltre le apparenze, i dubbi e le paure legati ad un’adozione che avrebbe potuto essere “complicata” o triste. Scrivo questo trafiletto adesso perché questa mattina mi ha commossa per l’ennesima volta: solitamente prima di uscire di casa mi siedo un pò sul divano con lei (in realtà si contente il posto vicino a me con uno degli altri gatti con cui convive) e la coccolo un pochino; lei si appoggia sulle mie gambe e mette il muso sul braccio; questa mattina mi sono attardata e lei in piedi sul divano mi ha chiamata con tanti piccoli miagolii finché non mi sono seduta ed ho cominciato il rituale dei grattini mattutini… mentre la coccolavo ho ripensato a tutto quello che deve aver passato per anni in strada e soprattutto in quelle condizioni….; nonostante tutto è di una dolcezza disarmante e cerca sempre il contatto umano; mi commuove ogni volta che la vedo come non mi sono mai commossa ( e di gatti in casa mia ne sono girati parecchi). E’ stata la mia prima vera adozione del cuore e sicuramente non sarà l’ultima; non importa cosa potrebbe succedere di brutto, triste o complicato: le emozioni che si provano, la gioia e l’orgoglio vanno ben oltre. Grazie Mia e a tutti i suoi angeli custodi che l’hanno fatta arrivare da me!

Ad aprile 2018 abbiamo adottato Mia: una micia proveniente dalla Giordania, Fiv+, ipovedente, non giovane, con un trascorso da randagia doc e operata qui in Italia di tumore alla mammella. La sua storia è stata anche pubblicata sul nr 41 del giornalino di mondogatto. A distanza di quasi 2 anni sono felice di constatare di aver fatto la scelta giusta: Mia ha superato di gran lunga le aspettative di vita che erano state ipotizzate per lei ed io ho imparato ad andare oltre le apparenze, i dubbi e le paure legati ad un’adozione che avrebbe potuto essere “complicata” o triste. Scrivo questo trafiletto adesso perché questa mattina mi ha commossa per l’ennesima volta: solitamente prima di uscire di casa mi siedo un pò sul divano con lei (in realtà si contente il posto vicino a me con uno degli altri gatti con cui convive) e la coccolo un pochino; lei si appoggia sulle mie gambe e mette il muso sul braccio; questa mattina mi sono attardata e lei in piedi sul divano mi ha chiamata con tanti piccoli miagolii finché non mi sono seduta ed ho cominciato il rituale dei grattini mattutini… mentre la coccolavo ho ripensato a tutto quello che deve aver passato per anni in strada e soprattutto in quelle condizioni….; nonostante tutto è di una dolcezza disarmante e cerca sempre il contatto umano; mi commuove ogni volta che la vedo come non mi sono mai commossa ( e di gatti in casa mia ne sono girati parecchi). E’ stata la mia prima vera adozione del cuore e sicuramente non sarà l’ultima; non importa cosa potrebbe succedere di brutto, triste o complicato: le emozioni che si provano, la gioia e l’orgoglio vanno ben oltre. Grazie Mia e a tutti i suoi angeli custodi che l’hanno fatta arrivare da me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *